metraluminium.it
SOCIAL:

Il settore automobilistico in Italia

L’importanza del settore automobilistico in Italia è davanti agli occhi di chiunque. La produzione di veicoli risulta essere un settore trainante per l’economia del Bel Paese, in particolare grazie al lavoro portato avanti da Fca, nei suoi stabilimenti a Grugliasco (Maserati), Melfi (Fiat 500x) e Pratola Serra e Cassino (SUV Stelvio e Alfa Romeo Giulia).

Secondo i dati registrati nel novembre 2016 siamo davanti a una crescita del settore automobilistico, con un segno positivo del 6,5% nei primi 11 mesi di questa annata. Il  settore Industriale ha fatto segnare una continua crescita, anche se di lieve entità, iniziata nel 2015 e proseguita fino al 2017, tra fasi di stallo, alti e bassi.

L’esportazione di auto

L’importanza delle esportazioni di autoveicoli si riflette sui numeri registrati dall’Istat. Il 2016 vede una crescita attorno al 4%, con un aumento delle esportazioni all’interno dell’area dell’Unione europea pari al 2,2%, mentre per quanto riguarda le nazioni al di fuori dell’Unione europea si registra un aumento del 6,6%.

Tutto questo conferma come il settore automobilistico sia tra i pochi settori industriali a continuare una costante crescita nel corso degli ultimi anni, questo vale sia per gli autoveicoli che per le parti di ricambio degli stessi. La produzione di veicoli su suolo italiano fa registrare un aumento del 6,5% su base annua, continuando una costante crescita fin dal 2015.

La grande richiesta di autoveicoli sia in Italia che all’estero garantisce a questo settore l’opportunità di produrre e vendere i suoi prodotti. Basti pensare che nel solo 2016 il settore automobilistico italiano ha visto l’immatricolazione di oltre 1.800.000 veicoli, facendo segnare un aumento del 16% rispetto all’anno precedente, che a sua volta aveva fatto registrare una crescita similare rispetto al 2014.

Anche il settore dei veicoli commerciali di piccole dimensioni fa registrare un segno positivo, con un +50% davvero importante, mentre la produzione di trattori e autocarri fa segnare un +54%. Anche la produzione di autobus fa registrare un aumento, attestandosi ad un +17%.

Il mercato europeo degli autoveicoli raggiunge approssimativamente i 14.000.000 di unità vendute, con un incremento di circa il 7% rispetto allo stesso periodo del 2015. Il valore totale legato all’esportazione di veicoli dall’Italia verso l’estero fa registrare un segno positivo del 4,2%, con una crescita del 2,2% delle vendite all’interno dei Paesi appartenenti all’Unione europea e un +6,6% verso i Paesi al di fuori dell’Unione europea.